25/01/13

Arepas al sugo

 
Avevo visto fare le arepas in TV tempo fa. Questa ricetta mi aveva colpito perché mi era sembrata una preparazione veloce ed apparentemente semplice. Da li è partito il solito giro nel web alla ricerca di notizie su queste focaccine tipiche del sud america (Venezuela e Colombia sono le nazioni più citate). Di base, nelle varie ricette individuate, c'è sempre un impasto di farina di mais, soprattutto bianca, ma ho trovato anche arepas fatte con la farina di mais gialla. Nella versione più comune è salata e la farina viene mischiata con sola acqua e sale, ma ne ho trovato  anche versioni arricchite con burro o latte, dolci con l'aggiunta di zucchero. Quasi sempre sono cotte in padella senza condimento, ma ho trovato anche ricette in cui vengono fritte o ripassate al forno. Insomma tutta una serie di varianti nella preparazione dell'impasto e nella scelta del companatico.
Tipicamente sono farcite con formaggio, che a volte va anche  direttamente nell'impasto, ma ovviamente si prestano alla fantasia di chi cucina. Il mio primo tentativo è stato negativo. Le focaccine non si sono gonfiate e il risultato ricordava più che altro delle fiches...Questa volta il risultato, derivato da un mix di diverse ricette, è stato lusinghiero. Si sono gonfiate ed hanno assunto l'apparenza di vere e proprie focaccine. A differenza della prima volta ho versato la farina nell'acqua, partendo dalle dosi indicate. ho mescolato con il frullatore e non ho mischiato il composto a mano. Non so se questi accorgimenti, che vanno un po contro le comuni abitudini nel preparare l'impasto, siano l'unico elemento che ha modificato la riuscita. Ma l'impasto aveva un'aspetto diverso dalla volta precedente ancor prima di essere cotto. Per il condimento ho scelto di fare un sugo semplice con verdure rendendolo più consistente con l'aggiunta di gelatina.

 
150 gr di farina di mais bianco
150 gr di acqua
un cucchiaino di sale fino
un cucchiaino di strutto
un pizzico di lievito
1/2 cipolla
1/2 costa di sedano
1/2 carota
100 gr di passata di pomodoro
2 fogli di gelatina
 
Per prima cosa preparo la salsa. Metto la gelatina ad ammollare in acqua fredda. Pulisco le verdure e le trito grossolanamente. Metto le verdure a stufare in poco olio per qualche minuto, aggiungo la passata di pomodoro e lascio cuocere a fuoco bassissimo finché non si addensa. Se necessario aggiungo acqua. Aggiusto di sale ed aggiungo la gelatina strizzata. Metto la salsa a freddare ed addensare in un piatto in modo che una volta pronta permetta di ottenere dei cerchi non troppo alti.
In una ciotola metto l'acqua ed aggiungo a più riprese la farina mentre mescolo il tutto con il frullatore. Quando l'impasto prende consistenza aggiungo lo strutto, il sale ed il lievito e continuo a frullare ancora qualche minuto. Lascio riposare per circa cinque minuti. Metto una padella sul fuoco, e , mentre si riscalda, preparo le focaccine. Prendo con le mani delle quantità simili d'impasto e faccio delle polpette che poi schiaccio a formare quasi dei piccoli hambugher. Li posiziono sulla padella e le lascio scaldare finché prendono colore da ambo i lati. Le ripasso poi in forno caldo, a 180° , per circa 20 min. Le lascio intiepidire fuori dal forno. Quando sono tiepide le taglio a metà e le farcisco, in questo caso con dei dischi di sugo gelatinato.
Con questa ricetta partecipo al contest Colors and food, bianco e un tocco di rosso di gennaio 2013.
 
 
 
 

2 commenti:

  1. ..che particolari queste arepas, che non conoscevo! Mi ricordano nella loro consistenza la polenta che avanza, che può essere tagliata a pezzi e farcita o ripassata in padella. Ottimo anche il mini hamburger gelatinato, uno spuntino eccellente!
    GRAZIE Paola, ben tre ricette in questo giro, triplo grazie!

    RispondiElimina
  2. Particolarissima e interessantissima ricetta

    RispondiElimina