30/09/16

Panbrioche alla crema e amarene


Mi è venuto il desiderio di cimentarmi in un lievitato leggendo la ricetta proposta da Terry del blog I pasticci di Terry per la raccolta Panissimo n° 43, raccolta ideata da Sandra del blog Sono io, Sandra e da Barbara del blog  Bread & Companatico.
Un panbrioche dall'aria morbida e golosa che non può che far nascere il desiderio di addentarne uno uguale o perlomeno simile. Così ho pensato di realizzarne uno che avesse al suo interno una farcitura golosa e mi è venuta in mente la classica, ma per me sempre buonissima, crema pasticcera, fatta al modo della mia mamma, ma poiché mi sembrava un pò poco ho pensato di aggiungerci anche le amarene. La ricetta l'ho presa da qui adattandola al licoli.

Crema pasticcera
1 tuorlo
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di maizena
le scorze di un limone
250 ml di latte

Con una frusta mescolare il tuorlo con lo zucchero e la maizena. Aggiungere un pò di latte per amalgamare e sciogliere i grumi quindi aggiungere il restante latte. Aggiungere le scorze di limone e portare sul fuoco. Mescolare continuamente fino a che la crema risulti abbastanza spessa. Lasciar freddare quindi togliere le scorze.

Completare la farcitura con le amarene sciroppate.

Pan brioche
150 grammi di latte intero a temperatura ambiente
120 grammi di lievito liquido
350 grammi di farina 
1 cucchiaio da tè di miele
1 uovo
70 grammi di burro, ammorbidito
100 grammi di zucchero 
1 pizzico di sale
cristalli di zucchero


Versare nella ciotola della planetaria il lievito liquido con il latte e mettre la planetaria in funzione. Aggiungere il miele e la farina in più riprese. Quando l'impasto risulta omogeneo aggiungere l'uovo, lo zucchero, il sale ed infine il burro, in più riprese. Quando si è inserito tutto il burro continuare a lavorare ancora per circa 10 min. Ho diviso l'impasto in circa dodici pezzi che ho appiattito e sulle quali ho poggiato un poco di crema pasticcera ed un'amarena. Ho richiuso l'impasto e l'ho lavorato per per dargli nuovamente una forma a palla.

Ho sistemato le palline d'impasto in uno stampo da plum cake tenendole ben strette. Quelle che non ci sono state le ho posizionate in tre stampini da muffin.
Ho messo gli stampi in frigorifero per alcune ore, all'incirca dalle 20.00 alle 24.00. Ho posizionato poi gli stampi fuori dal frigo a lievitare fino alle 05.30. Ho spennellato i dolci con latte e li ho cosparsi con cristalli di zucchero. Li ho messi a cuocere in forno, preriscaldato a 200°, per circa 5 min. e poi ho ridotto la temperatura a 180° ed ho continuato la cottura per circa 25 min.

Con questo ricetta partecipo alla raccolta mensile di Panissimo#43, la raccolta di lieviti dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra e di Barbara, Bread & Companatico questo mese ospitata da I pasticci di Terry!”


6 commenti:

  1. Veramente buono vorrei tanto assaggiare una bella fetta ne prendo una ma io devo stare lontana dal farlo...managgia però lo faccio fare a figlia chissà che non mi scappi una fettina vera :) ciaooo buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Ha un aspetto davvero delizioso...non sai come invidierò le tue prossime colazioni :-P
    Buon we <3

    RispondiElimina
  3. meravigliosa visione!!! bellissimo e buonissimo!!! posso anche immaginare il profumo!!

    RispondiElimina
  4. meraviglioso!!! Brava i miei complimenti sinceri :-) (ma..ti sei alzata alle 5,30 per finire la brioche?..... )

    RispondiElimina
  5. E' irresistibile questo tuo pane dolce! *_*

    RispondiElimina
  6. Davvero superlativo questo panbrioche, complimenti!!!

    RispondiElimina