24/06/15

Hamburger verde


Questo mese la sfida dell'MTChallenge è l'American Hamburgher di Arianna del blog Saparunda's Kitchen .
Una ricetta semplice che tutti noi  assaggiamo spesso (almeno per quel che mi riguarda) acquistato. Cosa c'è di più comodo e sfizioso di un hamburgher con le patatine acquistato rientrando a casa dopo un pomeriggio fuori... Torni a casa tardi, hai la cena pronta e, di solito, è davvero buono. Ovviamente qualsiasi discussione sull'aspetto igienico e nutrizionale di un piatto del genere è fuori luogo. Ce lo si può fare in casa, ma ridurre la fatica a volte fa davvero comodo.
Dove di solito  andiamo, che non è il posto con la M, prendiamo sempre una versione king, che è particolarmente abbondante perché i ragazzi che lo fanno usano degli hamburgher piuttosto grandi. Aggiungete che lo prendiamo doppio, con verdura, salsa, bacon, patatine fritte, "con maionese e ketchup?!"..."Certooo!!"...Mi sento tanto Homer Simpson..Almeno per me l'esperienza hamburgher è di questo tipo. Piatto goloso e veloce. Poi arriva l'MTChallenge e te lo devi fare da sola. Tutto. Dal pane alla polpetta passando per la salsa. E va bene MTC, accetto la sfida e rilancio!!!
L'occasione si è incrociata col desiderio che avevo da un po' di provare delle polpette vegetariane di cui avevo letto e che non avevo ancora fatto. Così ho messo insieme questo desiderio, ho rispolverato la ricetta dei panini al latte fatti col licoli (questa volta senza latte) che non facevo da un bel po', ed ho aggiunto una salsina potente come l'aioli, fatta solo per lo sfizio di farla ed una delle  mie verdure preferite del periodo, la melanzana. Fritta!! Ma si!! Tanto mica sto facendo la ricetta dell'hamburgher dietetico... I miei neuroni in fondo però sono pochi e sempliciotti. Come "contorno" non sono riuscita a pensare a qualcosa di diverso dalle patate. Però al forno. Perché mi sono venute bene da poco e ci pensavo. Ad un certo punto però, poi, uno strano e controverso rimorso di coscienza mi ha suggerito di alleggerire in qualche modo il tutto ed ho pensato di aggiungere una salsa fresca, come la tzatziki...fresca si, ma leggera?



Panini (2)
Poolish ottenuto con il procedimento collaudato:

20 grammi di licoli
10 grammi di farina integrale
10 grammi d’acqua
40 grammi di prefermentazione
10 grammi di farina integrale
10 grammi d’acqua
60 grammi di prefermentazione
20 grammi di farina integrale
20 grammi d’acqua
100 grammi di prefermentazione
30 grammi di farina integrale
30 grammi d’acqua
160 grammi di prefermentazione
40 grammi di farina integrale
40 grammi d’acqua
240 grammi di poolish di cui ne ho usato 120
 
 
230 gr di farina integrale

100 gr di acqua

10 gr di zucchero

15 gr di burro morbido

un pizzico cucchiaino di sale
 
Nella planetaria ho versato il poolish, la farina, l'acqua, lo zucchero. Ho avviato la macchina ed ho aggiunto in un secondo momento il burro ammorbidito ed il sale. Ho fatto andare la planetaria per circa 15/20 min. Ho diviso l'impasto in due parti di peso simile. Ho appiattito con le mani ciascun pezzetto ottenendo dei rettangoli che ho arrotolato su loro stessi partendo dal lato più corto. Ho rifatto lo stesso procedimento una seconda volta ma dopo aver arrotolato l'impasto ho ripiegato gli estremi dei salsicciotti che si formano verso il basso formando delle pallette che ho manipolato per renderle il più possibile sferiche. Le ho poggiate su una teglia coperta di carta forno e le ho lasciate lievitare in forno per una notte. Il giorno dopo ho cotto i panini in forno a 180° per circa 20 min.
 
 
Salsa aioli
 
2 grandi spicchi d'aglio
olio di semi di arachide (circa 300 ml)
sale
limone 1 cucchiaio di succo filtrato
pepe bianco macinato
3 uova
Fare rassodare un uovo e poi ricavarne il tuorlo. In un mortaio pestare gli spicchi d’aglio sminuzzati col sale.
Frullare col frullatore ad immersione tutti gli ingredienti, tranne il limone, aggiungendo l’olio a filo fino a quando si formerà una crema densa. Aggiungere il limone ed aggiustare di sale.

Salsa tzatziki

una confezione piccola di yogurt greco (circa 70 gr)
1 spicchio d'aglio
1/2 cetriolo
aceto
olio
sale

Ho pelato parzialmente il cetriolo, ho eliminato i semi. Ho tagliato il cetriolo a fette, le ho salate e le ho messe a scolare in uno scolapasta. Quando ha perso un po' d'acqua ho sciacquato e strizzato per eliminare altra acqua di vegetazione. Ho triturato finemente il cetriolo con l'aglio. Ho mischiato il trito allo yogurt, ho aggiunto sale, olio ed aceto a piacimento.
 
Maionese
100 ml latte di soia
 
un quarto di limone spremuto
 
1 cucchiaino abbondante di senape
 
un cucchio di aceto
 
1 pizzico di sale
 
150 gr di olio di semi di girasole
Miscelare nel bicchiere del frullatore ad immersione tutti gli
 
ingredienti.

La polpetta verde

250 gr di ceci secchi
2 patate
farina di ceci
1/4 di cipolla
1 spicchio d'aglio
cumino
origano
maggiorana
prezzemolo
basilico
menta
salvia
timo
timo limonato
bicarbonato

Mettere a bollire i ceci la sera prima. Cuocere per circa un'ora e spegnere il fuoco. Li ho lasciati nella loro acqua a freddare fino al giorno dopo.
Il giorno dopo ho fatto lessare le patate e le ho pelate. Ho scolato e schiacciato i ceci con una forchetta. Ho aggiunto le patate ed ho continuato a schiacciare.
Ho triturato finemente gli aromi freschi, la cipolla e l'aglio con la mezzaluna e li ho aggiunti ai ceci insieme all'uovo. Ho pestato il cumino ed ho aggiunto anche questo. Ho mescolato con le mani ed ho aggiunto la farina man mano  per ottenere una consistenza non troppo dura ma sufficiente per manipolare. Ho salato ed ho preparato delle polpette. Le ho fatte cuocere in una padella anti aderente appena unta.

1 melanzana
un paio di pomodorini cherry
1/2 cetriolo
1/4 di cipolla
4 patate

Ho affettato la melanzana e l'ho fritta in olio evo. Le ho messe a scolare su carta assorbente ed ho salato.
Ho affettato i pomodori ,la cipolla ed il cetriolo.
Ho pelato le patate e le ho tagliate a cubotti. Le ho condite con olio e sale e le ho cotte in forno a 200° finché si sono colorate.



A questo punto si compone il panino tagliandolo a metà. su ciascuna metà ho spalmato un poco di salsa aioli ed un poco di maionese. Sulla base ho poggiato la fetta di melanzana, la cipolla affettata, la polpetta, le altre verdure ed ho chiuso il panino. Ho portato in tavola con le patate e la salsa tzatziki.
 
Con questa ricetta partecipo alla sfida di Giugno, n° 49, per l'MTChallenge, proposta da Arianna del blog Saparunda's Kitchen
 







6 commenti:

  1. bello!!! ma proprio bello bello!!! brava!

    RispondiElimina
  2. Wow che panino stratosferico!!! Un vero viaggio nel gusto, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Una ghiottissima visione, che super burgher, che buoni!!!!

    RispondiElimina
  4. Da regolamento, la ricetta dei buns doveva essere quella di Arianna: ma il fuori concorso non toglie nulla allabontà di questi panini. Quando ho letto "verdi" ho pensato a quelle robe fosforescenti che vanno ora di moda a Singapore (verdi e gialli, passo davanti a una hamburgeria locale tutti i santi giorni e sono lì in vetrina che "sparano" colori radioattivi):invece, leggo di un hamburger sano, gustoso, molto ben equilibrato, "costruito" in modo ineccepibile e realizzato senza la minima sbavatura. E Mc Donald se la sogna, una cosa del genere :-)

    RispondiElimina
  5. Purtroppo come dice la Ale qui sopra la ricetta per regolamento doveva essere il più possibile simile alla mia (o uguale), si potevano cambiare farine, semini, omettere lo strutto ecc... Ma doveva rimanere fedele. Ciò non toglie che hai preparato un signor panino...che le grandi catene non riusciranno mai ad eguagliare e lo dico con tutta la sincerità di cui sono capace... Aggiungici poi quella salsa aioli e il capolavoro è completo!!
    Sei stata grande!!!

    RispondiElimina
  6. Ottima idea questo hambruger vegetale. Complimenti davvero!

    RispondiElimina