03/05/15

Torta di carciofi alla carlofortina

 
Eccoci qui , in Antartide (ma perché fa così caldo?...proprio vero che il clima è cambiato..) grazie all' Abbecedario culinario mondiale . Questa tappa è in Antartide, nella Juan Carlos Base, e ci fa da ambasciatrice Brii del blog Briggi's home . Qual'è il piatto tipico dell'Antatide? Come? E chi non lo sa?!

La mia prima impressione è stata "e adesso cosa cucino?", anche perché il mio classico giro nel web per scoprire quale fosse il piatto tipico mi ha portato a scovare ricette di pinguino o foca... Io la carne la mangio, anche se nel blog si vede poco, ma francamente proprio questi animali mi sanno di tutto tranne che di animali da carne (vallo a dire agli eschimesi...). Troppo esotici e comunque non avrei mai potuto trovare le loro carni a queste latitudini. Meno male che le indicazioni di Brii prendono una piega ben definita. In Antartide non c'è una cucina tipica causa la scarsa antropizzazione ed il fatto che gli unici insediamenti sono quelli delle basi delle nazioni che fanno ricerche in questo ambiente. Cosa possono mangiare queste persone, posto che ognuna si porterà dietro le sue abitudini e , nei imiti del clima, tradizioni? Si portano dietro alimenti a lunga conservazione, surgelati neanche a dirlo, e confezionati. Così l'ispirazione per le ricette è tutto ciò che si può preparare a partire da alimenti a lunga conservazione. Cosi fra dispensa e freezer ho messo insieme la mia ricetta. Nel freezer ho preso i carciofi e la pasta sfoglia, se quando la compro non intendo usarla la congelo. Nella dispensa ho preso il tonno in scatola ed il pesto pronto. Ho fatto quindi un tortino di sfoglia farcito con i carciofi, il tonno ed il pesto. Qui l'associazione tonno/pesto si trova sempre definita come "alla carlofortina", se a Carloforte dovesse esistere una torta di carciofi tradizionale chiedo scusa in anticipo.
 
 
una scatola di tonno da 80 gr
una confezione di pasta sfoglia
un vasetto di pesto (senz'aglio)
carciofi surgelati 250 gr
 
Preriscaldare il forno a 180°. Ho messo a bollire dell'acqua salata in cui ho fatto scottare i carciofi per pochi minuti. Li ho scolati e tagliati a fette, inizialmente erano delle metà. Una volta freddi li ho mischiati con il tonno sbriciolato e diversi cucchiaini di pesto, a piacere. Ho inserito la pasta sfoglia, con la sua carta da forno, in una tortiera a cerniera, adattandola, ho versato i carciofi conditi ed ho ripiegato i bordi della sfoglia sul ripieno. Ho infornato per circa 30/40 min.
 
Con questa ricetta partecipo alla tappa Antartica de L'abbecedario culinario mondiale, a casa di Brii  del blog Briggi's home .

4 commenti:

  1. che bella torta salata,complimenti

    RispondiElimina
  2. Yessssss!
    Proprio così...lo so che era difficile, ero in alto mare anch'io per un sacco di tempo e poi ho trovato Elaine che mi ha aiutato.
    Sono contentissima che tu abbia provato cucinare una ricetta per la tappa Antarctica!
    Grazie di cuore!
    Baciusssss
    brii

    RispondiElimina
  3. Leggere "alla carlofortina" mi ha incuriosito subito e adesso so che cosa significa. Hai fatto un ottimo uso di ingredienti a disposizione.

    RispondiElimina