14/11/13

Quenelles di barbabietola gratinate...e mi sono rotta...

 
Si, mi sono davvero scocciata!!
Di cosa? Dell'opzione che associa i commenti di Google+ a Blogger. Continuo a ricevere le lamentele di amici che non hanno un blog e vorrebbero partecipare, ma non riescono a commentare pur avendo attivato un profilo Google+. Altri blogger che, pur avendo anche loro un profilo ad hoc ed essendo riusciti a pertecipare per qualche periodo, ad un tratto non riescono più ad inserire commenti. Se chiedo aiuto all'assistenza non ho risposta. Blogger che non commentano perché preferiscono non attivare il profilo Google+. Insomma ho deciso di tornare all'impostazione originaria. Questo mi farà perdere tutti i commenti che sono stati inseriti fino ad oggi, ma spero che faciliti la partecipazione futura di chi volesse venire a curiosare.

Passiamo alla ricetta.
Mi sono avanzate delle barbabietole, verdura non molto amata, e cercavo un modo per consumarle. Così mi sono messa a preparare queste quenelles molto semplici che alla fine sono risultate golose con la crosticina di formaggio. Anche in questo caso le barbabietole si sono comportate in modo accettabile e non invasivo.
 
Si avvisa tutta la popolazione che appena pubblicato il post verrà disattivata l'opzione commenti da Google+!!!
 
 
2 barbabietole rosse precotte
3 patate
3 fette di pane
latte
2 albumi
parmigiano grattugiato
sale
burro
 
Ho messo a cuocere le patate con la buccia in acqua salata. Ho tagliato le barbabietole a cubetti e le ho frullate con il frullatore ad immersione. Ho messo il pane in ammollo nel latte. Una volta cotte le patate le ho sbucciate e schiacciate con la forchetta. In una ciotola ho unito il purè di barbabietole, le patate schiacciate, il pane strizzato dal latte e gli albumi. Ho aggiunto un po' di parmigiano ed ho salato. Ho messo a bollire abbondante acqua salata. Ho fatto delle quenelles con l'aiuto di due cucchiai e le ho tuffate nell'acqua bollente. Terminato l'impasto ed ottenute tutte le quenelles, ho imburrato una pirofila, vi ho versato dentro le quenelles che ho condito con altro burro e del formaggio. Ho messo la pirofila sotto il grill finché il formaggio si è gratinato.
 
Con questa ricetta partecipo al contest di Novembre di Colors and Food, Novembre:i toni del rustico



42 commenti:

  1. che carina questa preparazione, potrei far mangiare barbabietole anche ai pupattoli!
    PS ho il profilo Google+ e blogger ma i commenti attraverso quel canale erano davvero lentissimi, almeno per me e ti confesso che facevano scappare la voglia...pro e contro come sempre vero?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che mi ha fatto cambiare idea è stato il continuo presentarsi di problemi per chi voleva partecipare....insomma se deve diventare una comunità blindata non ha più senso..
      Un abbraccio (da estendere ai pupattoli!!)!!!

      Elimina
  2. brava anch'io ho dei problemi a commentare, e figurati come profilo google+ viene mio figlio..bohhh! anch'io preferisco alla vecchia maniera e quando un'amica cambia mi spiace tanto perchè non posso più commentare...all inizio pensavo fosse colpa della mia imbranataggine ma per fortuna mi consoli!
    ma sai che a me la barbabietola non piace?
    ma io dico che così...le mangerei sicuramente!
    buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ma ci credi che sono le mie primissime ricette con la barbabietola...l'ho sempre evitata anch'io...ma queste piccole prove non sono state negative...
    Mi stava davvero infastidendo il fatto di perdere alcune visite, senza peraltro capire cosa abbia determinato queste difficoltà, oppure il fatto di non riuscire a far partecipare chi si avvicinava...probabilmente anch'io non ho capito oppure ho sbagliato qualcosa, ma così ho tagliato la testa al toro!!

    RispondiElimina
  4. sto applaudendo, clap clap clap :))) mi senti? sono felicissima di potere commentare qui sotto e di rendere onore alla tua bellissima ricetta. Grazie! Queste quenelle alla barbabietola promettono molto bene, sai? baciiiiiiiiiiii, Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata e grazie dell'applauso...
      A prestissimo!!!

      Elimina
  5. Mi trovi pienamente d'accordo. Io mi era iscritta e poi tolta anche se non c'era ancora la possibilityà del commento in questo modo ma se volevo diventa sostenitrice di un blog e viceversa del mio le nostre iscrizioni non si vedevano, parlo del nostro avatar o iconcina personale. Aumentava il numero dei sostenitori ma non si sapeva chi erano. Cosi ho fatto un post come te avvisando che non ci sono più su quella piattafora e da quel momento tutto ok. Va bene che hai meno commenti....ma almeno chi vuole aggiungersi o commentare in pace lo può fare senza problemi. La ricetta è molo ben strutturata e buona ma purtroppo le barbabietole ed io non abbiamo nssun feeling :-) (sorrisone) Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine io ci stavo anche perdendo i commenti di chi fino a quel momento era riuscito a commentare e poi, senza un apparente motivo, non riusciva più...
      Nemmeno io sono patita delle barbabietole, le ho comprate per la ricetta estone e mi erano avanzate...

      Elimina
    2. PS. Mi sono dimenticata una zuppa russa dove ci sono le barbabietole e non le senti è il "Bortsch". Ciao

      Elimina
    3. L'ho sentita nominare ma non l'ho mai assaggiata...ho ancora una barbabietola in freezer...

      Elimina
  6. Hai ragione, spesso con g+ ci si trova disorientati...io poi ci capisco niente! :)
    Adorabili le tue quenelles e mi piace molto l'idea di rivalutare un ortaggio come la barbabietola!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non capisco...dovrebbe essere un aiuto e invece complica le cose....
      Grazie per l'apprezzamento!!!

      Elimina
  7. hai ragione paola, spesso accade e d è una vera scocciatura!!!
    mah, passiamo alle tue quenelle di barbaietola che mi sembrano mooooolto interessanti! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sarò io a non capire come funziona?...mah...intanto ritorno alle origini!!
      Un abbraccio!!

      Elimina
  8. Decisamente meglio messaggiarti così io non ho mai attivato google+ non so perché , ora so che ho fatto bene .......
    Le barbabietole a me piacciono così non le ho mai fatte grazie per la ricetta !!!!
    Un bacione :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che fino ad ora tu sia l'unica che apprezza le barbabietole...
      Ma allora come facevi a commentare?...

      Elimina
    2. Sono iscritta a google difatti condivido le ricette su google ma l'opzione nelle impostazioni del mio blog non l'ho mai attivato , difatti mi messaggi così e non su google + ....... Non ci capisco più niente !!!!
      Un abbraccio !!!!!

      Elimina
    3. ...ah..ah...lasciamo perdere...l'importante è continuare a sentirsi!!!

      Elimina
  9. Io non ho attivato google+ perché non mi convinceva e lasciarti il commento era un tantino più difficoltoso. Interessanti queste quenelles con la barbabietola! A presto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti era parecchio tempo che non passavi...Bentornata!!!
      Potrebbe essere un pò Paleo?
      A presto!!

      Elimina
    2. No cara, la ricetta non è Paleo: pane, latte e parmigiano con la Dieta Paleo non sono concessi. Mi accontento di guardarli. Un abbraccio.

      Elimina
  10. Anche a me quell'opzione non mi convinceva, forse perchè ho poca dimestichezza con g+, quindi non l'ho attivata.
    Quenelles fantastiche, mai assaggiate così le barbabietole, da provare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma ho fatto una gran fesseria...e si che sembrava utile...
      A presto!!

      Elimina
  11. Guarda, io so solo che Blogger e Google+ spesso mi fanno diventare matta! Queste quenelles sono davvero invitanti, voglio provare! :) Complimenti e un bacione, buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti..io ero ad un passo dal baratro..mi spiace aver perso tutti i commenti precedenti...ma alla fine preferisco così che escludere qualcuno!!!

      Elimina
  12. Ciao Paola, io ho solo blogger, cioè ho anche google + ma non ci so andare e non so commentare ed è come se non esistesse! Comunque le quenelles sono buonissime!!! Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me all'inizio associare i profili era sembrata una trovata grandiosa...ma ora che venivano escluse dellepersone ho cambiato idea...

      Elimina
  13. io sono stata con i commenti di google due giorni e poi sono tornata alla vecchia impostazione: mi ci trovo più a mio agio! bellissime le quenelles di barbabietola, istiganti!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non pensavo che sisarebbe complicato tutto fino a questo punto...

      Elimina
  14. Finalmente riesco a riscriverti cara!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Adoro la barbabietola, grazie di questa sfiziosa ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata!!!...la tua segnalazione ha davvero fatto trabboccare il vaso...
      Sei la seconda che afferma di apprezzare le barbabietole..non hanno un sucessone..
      A prestissimo!!

      Elimina
  15. Anche io non riuscivo più a commentarti...Questa ricettina è proprio appetitosa!!!

    RispondiElimina
  16. io non ci ho capito niente . Ma qual'era il problema ? In ogni caso alla vecchia maniera mi piace di più ed è molto più veloce !!!! Quanto alle tue quenelles, le adoro già . Io vado pazza per la barbabietola.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?....e siamo a quota 3 amanti della barbabietola...
      Il problema era che g+ non permetteva commenti a nuovi iscritti, ma anche a chi già usava il servizio, senza motivo apparente...ora sono tutti benvenuti!!

      Elimina
  17. Molto interessante come ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roby....ma non so quanto dietetica...

      Elimina
    2. Ma guarda..alla fine di grassi vedo solo il burro..guarda il formaggio. Una ricetta per essere "dietetica" non vuol dire che deve essere priva di ingredienti "calorici". Secondo me è un bel piatto unico, genuino, proteico e nutriente! Poi l'importante e non esagerare nelle porzioni ;)

      Elimina
  18. molto interessante, non trovo mai spunti diversi per usare questa verdura che finisco col consumare solo come contorno!
    grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la uso poco, ma questa è stata una buona trovata!!!

      Elimina